giovedì 1 febbraio 2018

Trippa alla romana


La trippa è un piatto di antiche origini del centro Italia specialmente della città di Roma, veniva preparato dalle persone più povere perché considerata una delle parti meno pregiate del bovino. Oggi questo piatto viene cucinato in tutta Italia con diverse varianti, la ricetta autentica però rimane quella della "Sora Lella" che ancora oggi potete assaggiare nella sua trattoria di Roma sull'Isola Tiberina. Quella che vi presento oggi è la versione della mia mamma che mi preparava fin da quando ero piccina ed io l'ho imparata così...è molto semplice e facile non ci sono spezie e né pecorino, solo trippa, olio, cipolla, passata di pomodoro e tanto pane per fare la scarpetta!!!!! Ecco la versione della trippa alla romana rivisitata da una molisana....
TRIPPA ALLA ROMANA

ingredienti (per 6 persone):
  • 1kg e 200 di trippa
  • 500 gr di passata di pomodoro
  • olio q.b.
  • cipolla
  • peperoncino q.b.
  • salsiccia di maiale (facoltativa)

preparazione:

Per la trippa vi consiglio di acquistarla dal vostro macellaio di fiducia già pulita (oppure se non la trovare potete acquistarla al supermercato nelle vaschette già pulita e tagliata a listarelle controllate se è già stata prelessata...in ogni caso fatelo). Iniziamo facendo sbollentare la trippa in abbondante acqua ed appena bolle spegnere il fuoco, sciacquare molto bene sotto l'acqua fredda e farla sgocciolare bene bene in uno scolapasta. A questo punto prepariamo il condimento. In una pentola facciamo soffriggere la cipolla con un po' di olio, appena dorata aggiungere la passata di pomodoro, un paio di bicchieri di acqua ed un goccio di olio al peperoncino (se non lo avete potete mettere un pizzico di quello in polvere), ora fate andare per 10 minuti e poi aggiungere la salsiccia per dare più sapore al sugo (io uso la salsiccia di maiale fatta in casa con tanto peperoncino e finocchio ma potete usare anche quella di prosciutto più leggera), fate cuocere finché la passata non si sarà un po' ristretta o per quasi 50 minuti. Infine aggiungere la trippa precedentemente tagliata a listarelle e fate cuocere per ancora 10 minuti. Servire calda con tanto pane casereccio per la scarpetta che non può mancare...Buon appetito.






2 commenti:

  1. Io davanti alla trippa alla romana metto gli occhi a cuorivino! La adoro! E se anche sono le 23.30 un coccetto me lo sbaferei più che volentieri! Un bacio

    RispondiElimina
  2. Ciao....si anche io...la adoro in tutte le versioni...questa è la ricetta della mamma...ma presto proverò quella originale della Sora Lella!!!! Un bacione

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...